"Ci sono elementi che ti sfiorano. Ne percepisci il loro passaggio, qualunque esso sia, delicato o meno.
Però questi elementi non entrano dentro di te, non ti annebbiano la mente con ridicoli pensieri e non ti fanno diminuire l’autostima.
Ma anzi, il loro passaggio dura per un tempo molto limitato e poco dopo diventa già passato.
A volte bisognerebbe paragonare a questi elementi le parole dette per invidia o gelosia, i giudizi o i pregiudizi, le presunzioni o gli egocentrismi…
Farti sfiorare, sentirne il loro passaggio, ma poi farle Scivolare via come succede con il fumo, con l’acqua, con le foglie, con le pietre e con dei pezzetti di carta… e andare avanti."

[Autoscatti]

 

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Questo sito non utilizza Cookie di profilazione commerciale.