"Questo spiega l'appetito dell'occhio per la Bellezza, e l'esistenza stessa della bellezza.
Perchè la bellezza è sollievo, dal momento che la bellezza è innocua, è sicura.
Non minaccia di ucciderti, non ti fa soffrire.
Quando non riesce a trovare bellezza - alias sollievo - l'occhio ordina al corpo di crearla o, in alternativa,
lo adatta a cogliere il lato buono della bruttezza."

Tratto da le “Fondamenta degli Incurabili”, un testo dello scrittore russo Iosif Brodskij in cui ci regala una delle descrizioni più poetiche della città di Venezia.

[ Anno di realizzazione: 2015 | Formato:dimensioni variabili ]


Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Questo sito non utilizza Cookie di profilazione commerciale.